fbpx
15 49.0138 8.38624 1 4000 1 https://www.psicologiacreativa.net 240 true

Ciò che è totalmente DIVERSO vuole solo UNIRSI

Condividi se ti è piaciuto

Buongiorno Amico lettore, Amica lettrice

so che se stai leggendo queste mie parole, sei un percorso di crescita personale e desideri trovare sempre il bandolo della matassa, per poter finalmente guardare alla vita con leggerezza, totalità e garbo.

Sono Noemi Fiorentino, mi occupo di crescita personale, psicologica, energetica e spirituale, ma soprattutto di Amore.

Ed è proprio di questo oggi che ti voglio parlare.

Vorrei che oggi, tra le mie parole, tu scorgessi una cosa inevitabile: non puoi andare via dall’amore. Anche se ci provi e ci proverai ancora, non ti sarà possibile andare fuori rotta.

E questo so che lo sto dicendo per due ragioni: la prima per rassicurarti, che ogni momento di sconforto che hai, in ogni caso ci sarà il cuore a proteggerti e l’anima ti tirerà comunque verso la condizione in cui vuole, per natura, tornare. E sarà lei, senz’altro, ad avere più forza delle tue paure.

La seconda è per spingerti verso la via più breve, quella della comprensione di questo meccanismo, così che tutto di te, insieme alla tua coscienza razionale, possa muoversi nella stessa direzione, senza generare conflitti.

Come fare?

Per tradurre meglio ciò che provo dentro, ho chiesto ad Andrea, l’uomo che mi è accanto in tanti modi nella mia vita e mi aiuta a riequilibrare il mio lato maschile, di prendere una carta da un mazzo speciale, che mi è stato donato da una cara amica e che ti consiglio di comperare, perché è veramente molto bello. Puoi trovare il link di acquisto direttamente QUI se desideri.

La carta che Andrea ha estratto è stata questa:

Estratto del Mazzo: “I Misteri del Femminino per Uomini e Donne”

 

E’ una carta molto potente, l’ultima del mazzo, ma anche la sua rappresentante. Questa carta rappresenta l’amore guarito che è dentro di te. Quella condizione di equilibrio armonico che non esclude nulla, ma ha accettato ogni spigolo, per trasformarlo alchemicamente in morbidezza.

In quanto esseri umani, abbiamo a che fare con moltissimi frastagliamenti. Ciò significa che non siamo perfettamente fluidi, ma siamo ruvidi, pungenti, duri. Queste caratteristiche, tipiche della materia, ci fanno sentire come se dovessimo reagire ad emozioni e situazioni che stimolano questo in noi con altrettanta ruvidità e durezza. E’ da questa convinzione che nasce il conflitto e la guerra interna.

Questa guerra non è sbagliata. Ha la funzione di farci capire che cosa desideriamo tenere dentro di noi e nella nostra vita. Ci aiuta a definirci. Ciò che mette in sofferenza non è tanto la guerra, ma l’identificazione con essa: noi non siamo solo umani, siamo anche capaci di essere accoglienti e includenti.

Quando una persona ferisce, urta la tua sensibilità e si pone come manifestazione di questa parte dura, oltre a reagire, ricorda che quanto ti sta accadendo è una tua creazione e, più che investire le tue energie nella spinta, spostati altrove.

Se sembra che ti rincorra, ovunque tu vada, dì chiaramente che non è ciò che ti interessa vivere.

Se continua a ripresentarsi, domandati allora che parte di te avrebbe voluto fare ciò che ha fatto quella persona, quale parte di te avrebbe desiderato comportarsi in un dato modo e non si è mai presa la licenza e il diritto di farlo.

E se riesci a trovare questa parte, magari in un ricordo, oppure – meglio ancora –  una contingenza della tua vita attuale, fai tesoro del suggerimento che questa persona ti sta dando, perché essa sta solo portandoti una parte di te e forse hai bisogno di concederti di comportarti, dentro di te, anche solo cosi per una volta, per poi salutare per sempre quell’atteggiamento che non riesci proprio ad accettare di poter avere proprio tu.

Come ti dicevo all’inizio dell’articolo, non ti sarà possibile scappare dall’amore. E amore significa riuscire ad accettare ogni cosa, significa includere, poiché Eros è quell’energia che unisce ciò che apparentemente è distante e impossibile da far fondere.

Vita e Morte, ad esempio.

Il Corpo e la Mente

Uomo e Donna

Bianco e Nero

Tutto si può unire, seppure sia apparentemente e logicamente impossibile. Il come unire è di competenza dell’Amore, che crea apparenti miracoli, che altro non sono, in realtà, che la capacità di trascendere il giudizio e la forma in favore dell’illimitato.

Riuscire poi a sintonizzarsi con l’illimitato e al tempo stesso vivere nel limitato è altra competenza dell’amore, che ti consente di fare di questa esperienza umana, un’esperienza divina, senza rinunciare al tuo corpo.

E’ meraviglioso! Occorre solo capire il metodo e, seppure sembri complesso, può essere integrato.

Ti consiglio, come linea guida, di seguire sempre ciò che è intriso della tua voglia di vivere e di costruire sempre sulla base di ciò che ti dà gioia. Probabilmente avrai degli ostacoli, ma se tu continui a credere all’attivazione della tua gioia e del tuo entusiasmo, scioglierai anche quelli.

E ti consiglio anche di ricordare che ci sono mondi infiniti dietro i rifiuti o i comportamenti degli altri. E che questi mondi infiniti, anche se non sempre li riesci a comprendere, sono la spiegazione del perché ci sono certe “ingiustizie” nel mondo. Ricordarti che nessuno è nato per ferire, ma è solo lontano dalla dimensione dell’amore, ti può aiutare a toglierti dall’area del conflitto, a perdonare più facilmente e a decidere consapevolmente a che genere di situazioni vuoi essere partecipe.

Anche se ogni cosa torna, prima o poi. Perché dall’amore non andrà mai via nessuno.

Se questo articolo ti ha donato qualcosa, condividilo per raggiungere altre persone che potrebbero trovare risposte in esso. E se senti che il mio modo di leggere gli eventi può esserti d’aiuto, contattami per una consulenza o per avviare dei percorsi di guarigione e crescita insieme. Trovi il modo di contattarmi QUI

Noemi Fiorentino

 

Condividi se ti è piaciuto
Condividi:
Categoria:Senza categoria
Articolo precedente
LA GUERRA E’ FINITA – Ti attende la Pace
Articolo successivo
Un racconto sul valore della Donna nella relazione

0 Commento

Lascia un commento

Loading...