fbpx
15 49.0138 8.38624 1 4000 1 https://www.psicologiacreativa.net 240 true

CONTINUA A CEDERE – Parla il Maschile e il Femminile

Condividi se ti è piaciuto

 

Caro Lettore, Cara Lettrice,

sono Noemi Fiorentino e mi occupo di crescita personale, spirituale e psicologia, ma soprattutto di Amore. E’ il mio argomento preferito e, in questi giorni che sono stati veramente bizzarri per tutti e forse ti hanno fatto perdere la fiducia e la speranza, ho desiderato ascoltare cosa dicevano le due parti che vivono in noi e che si possono riflettere nelle relazioni con l’altro.

Mi sono messa in ascolto dell’energia maschile e di quella femminile, ma vorrei che, prima di fare una distinzione netta fra te e l’altro, potessi domandarti se, sia nel primo caso, sia nel secondo, troverai delle corrispondenze interne a te. La chiave è lì. La chiave è nel capire che qualcosa in te genera questo tipo di vissuti. Ed una volta che lo sai, potrai modificare la realtà, indirizzandoti meglio verso ciò che desideri davvero.

ENERGIA MASCHILE

“Sai, ho ceduto. 

Mi è scivolato un passo. Pensavo che a me non sarebbe potuto mai accadere. Invece è successo. 

Mi è scivolato il piede, sono caduto. Mi sono fatto male, ma non è stato tanto il dolore. E’ stato più lo stupore di sapere che io posso cadere. Che, sai, ancora devo realizzare se mi fa ha fatto stare male poi cosi tanto cadere e cedere oppure se, quasi quasi, mi sento finalmente sollevato. Posso cadere anche io. E’ una cosa penso bella. 

Sono caduto e…basta. Non c’è stato più tempo e spazio per niente e per nessuno. E’ stato semplicemente ovvio che fosse finito quanto avevo da dare. Ho dato tutto. Tutto quanto. E adesso suppongo che, non avendo niente da dare, nessuno mi si avvicinerà ancora. 

Potrò forse rimanere qui. Fermo. Ferito. In attesa che arrivi la fine. C’è un sole bellissimo. Una luce magica. Sembra quasi che io sia già in paradiso. Una vita a lottare, per poi capire che, in fondo, se avessi mollato sarebbe arrivato questo. A saperlo, lo avrei fatto prima. Ho mollato la presa. E’ finita la battaglia. E’ finita la vita, presumo. 

Sto riposando in attesa che tutto si spenga. E’ stato bello tutto comunque. E’ servito per imparare. 

Gli occhi mi si riempiono di lacrime. Il cuore mi si riempie di gioia. Non sono mai stato cosi tanto spoglio di tutto e, senza niente, non avrò niente da portare al mondo. Comunque ti ho amata. Ti posso dire questo. Avessi avuto meno cose da fare, te lo avrei anche detto. Ma non ho avuto il tempo di vivere l’amore. Peccato, perché doveva essere un’esperienza veramente bella. “

 

ENERGIA FEMMINILE

“Ciao, uomo mio. 

Hai un aspetto cosi bello che ogni parola per descrivertelo sarebbe veramente superflua. Il tuo arrenderti al cedere, alle mani di Dio ti ha reso luminoso. Quella luce che vedi sta entrando in te, perchè finalmente ti permetti di farla entrare. La tua corazza ha ceduto. Ho sempre saputo che ce l’avresti fatta. Sei sempre stato il più coraggioso degli uomini. Darti fiducia è stato facile. E’ bastato guardarti in viso, hai sempre avuto gli occhi più sinceri. Io so riconoscere gli occhi sinceri, perché sono il riflesso dei miei. 

Adesso riposati, credi pure che tutto sia finito. Ci sono io ad avvolgerti tra le mie braccia, che saranno forti e delicate come piume. Poiché non hai più protezioni, ti fiderai del fatto che non ho nascosto più trappole in questo abbraccio per te. e sarà semplicemente l’abbraccio che ho sempre provato a darti. 

Sono fiera ed orgogliosa di te.”

 

Cosi, mentre dentro di te una parte cede, convinta di morire. Un’altra esulta perché sa che finalmente l’Amore può entrare. Se qualcosa in te trova impossibile tutto questo, voglio che tu sappia che io questo lo capisco e che lo comprendo e ti accarezzo, accompagnandoti in questo processo di disillusione e senso di fine.

Non posso scattarti una foto di come sarai domani, però posso attendere, con pazienza ed insieme a te, che tu me lo racconterai domani. Io sarò qui comunque e non me ne sarò mai andata. Sarò insieme alla fiducia, alla speranza, alla sapienza che non sempre spiega a parole, ma che lo fa attraverso il semplice esserci.

Chiunque tu sia, so che sei un guerriero, So che una tua importante sfida si è conclusa e so che adesso non sai come sarà la prossima. Ma so che insieme a te ci sarà la tua anima.

So che in alcuni momenti è davvero difficile credere ed in fatti non ti chiedo di farlo. Il modo in cui io vado avanti è, con un lavoro costante, capire quello che l’altro e la vita vogliono indicarmi quando si manifestano (o anche quando sembra non si manifestano). A volte viene chiesto di cedere, a volte invece di cambiare programma. Ma ogni cosa ti porterà sempre ad un passo successivo.

Se desideri aiuto in questo percorso contattami. Troverai i miei contatti qui 

e i modi in cui posso esserti d’aiuto qui

Noemi Fiorentino

 

Condividi se ti è piaciuto
Condividi:
Categoria:Senza categoria
Articolo precedente
Il Guerriero in Te ha compreso la direzione: l’Unione
Articolo successivo
Maschile e Femminile: Parole chiave per Lui e per Lei

0 Commento

Lascia un commento

Loading...