fbpx
15 49.0138 8.38624 1 4000 1 https://www.psicologiacreativa.net 240 true

Dialogo d’Anima 17-07 – A volte l’Anima non vuole parlare

Condividi se ti è piaciuto

Lui: cento cavalli in fila per 10, ne resta nessuno. Otto fanti, 14 cavalieri, 70 comandanti. Foschia all’orizzonte.

Noemi: cosa fai ?

Lui: organizzo.

Noemi: cosa?

Lui: 10 nuvole a forma frastagliata, una di queste vola lontano. Il temporale la acchiappa, la montagna la blocca. Ritorna nel mucchio delle 10 nuvole.

Noemi: posso organizzare con te?

Lui: se vuoi si.

Noemi: tu dove sei mentre organizzi?

Lui: io organizzo.

Noemi: va bene, puoi guardarmi? Puoi prendermi per mano?

Lui: non lo so, non voglio farti del male.

Noemi: Ti senti più sereno se ti dico che non mi farai del male? Ho chi mi difende

Lui: fammi vedere chi ti difende

Noemi: Ecco qui Lui, lui mi può difendere.

Lui: mi sembra un idiota. Centoventi vetrine di scarpe, ottanta sono andate in frantumi, una di queste è stata appena abbellita, le restanti sono pronte per i saldi.

Lui 2: posso parlarti io amico?

Lui: chi sei?

Lui 2: sono un amico di Noemi e di Lei

Lui: va bene, siediti.

Lui 2: le ragazze mi hanno mandato per domandarti informazioni su come stai e cosa vuoi fare con Lei

Lui: Lei, occhi di dea ammaliatrice. Settanta magliette da piegare entro venerdi.

Lui2: ti piace Lei?

Lui: settanta magliette da piegare entro venerdi.

Lui2: a me piace Lei

Lui: Bastardo! Bastardo! Bastardo!!!!! (gli si lancia addosso)

Lui 2: (non viene veramente colpito, è etereo) come mai “bastardo”?

Lui: devi lasciarla stare, stronzo!

Lui 2: altrimenti?

Lui: ti massacro, ti sputo le ossa, una per una. Non lascio niente di te, stupido idiota.

Lui 2: con chi stai parlando, in verità?

Lui: con te, stronzo!

Lui 2: io chi sono, per te

Lui: non lo so! Non lo so. Mi gira la testa

Lui2: siediti un attimo amico, ci sono qua io stai calmo, stai tranquillo

Lui: non so chi sono, non so chi sono

Noemi: posso parlarti anche io?

Lui: no! non farla parlare, ho paura di farle del male

Lui 2: come mai?

Lui: odio le donne, mia madre mi ha fatto del male.

Lui 2: Noemi vorrebbe sapere cosa dire a Lei, da parte tua.

Lui: (si rivolge a Lei) stammi lontano!

Lui 2: lei non ti sta rispondendo, perché tu la stai cacciando via, farò io da tramite ancora. Perché non vuoi vederla?

Lui: no, ti prego. Non posso vederla. Non le faccio bene, lo so.

Lui 2: lei sente che tu la richiami

Lui: dille di no. Dille di no. Dille di no. Per favore. Dille di no. Le voglio fare male.

Lui 2: non credo le faresti male a livello fisico

Lui: non riesco a concepire di vederla. Per favore. Sto male.

Lui 2: ragazze, ha bisogno di altro tempo. Tutto oggi non potete chiedere, non è il momento ancora. (Si rivolge a Lei) Non so se il vostro momento sarà mai.

Noemi: Si, ma dobbiamo integrare, non dividere.

Lui 2: ci provo. (Si rivolge a Lui) dobbiamo integrare, non dividere.

Lui: se lei fosse costante, io mi fiderei di lei. Se lei si facesse sentire ogni giorno.

Lui 2: credo non sia motivata.

Lui : con me no, ma con il maschile in generale si. Io posso solo dirti di dirle che ogni giorno ci deve essere un po’ di uomo nella sua vita, in qualsiasi modo. Ogni giorno le arriverà qualcosa che le serve. Però non con me, non tutto in una volta.

Lui 2: va bene, ragazze lasciatelo stare. È troppo stanco e bloccato. Prendete ciò che ha detto e portate a casa.

Lui:: scusa (sussurra verso Lei)

Lei: ti capisco. Buona serata.

 

Noemi Fiorentino & Barbara Nalin

 

Condividi se ti è piaciuto
Condividi:
Loading...